Frammenti Geniali Virtual Tour

Accessibilità ai diversamente abili
0
Prenota

Prenotazione Obbligatoria
Solo 30 posti disponibili

Dopo l’enorme successo di Frammenti Geniali, il primo tour letterario basato su “L’amica geniale” di Elena Ferrante, NarteA realizza il suo primo VirtualTour, un nuovo format per condurre i visitatori sulle tracce delle protagoniste del bestseller mondiale, in modo totalmente virtuale.

Una versione di Frammenti Geniali totalmente gratuita, con la guida geniale Matteo Borriello⁩ che si collegherà con gli utenti che vorranno partecipare, l’impiego di Google Heart, con il quale esploreremo i luoghi del primo libro della famosa saga, e con le letture di Andrea Fiorillo che renderà ancora più vivo questo inedito modo di fare cultura targato NarteA.

Nell’itinerario Virtuale, la spiegazione dei luoghi rimbalzerà continuamente tra il viaggio emotivo e di crescita delle ragazze del rione, la contrapposizione delle foto storiche e della attuale condizione dei luoghi-scenario della storia e il “videoascolto” della voce dell’attore che renderà più vivi quei momenti con la lettura di alcuni brevi brani tratti dai romanzi… il tutto concentrato in una “stanza virtuale” di JITSI MEET.

Punto di partenza ideale è il rione del degrado, mai nominato nel libro, matrice positiva e negativa, dentro il quale e lontano dal quale le vite di due bambine, poi diventate ragazzine e infine donne, si incrociano e si mescolano, in un misto di vicinanza e lontananza, radicamento e sradicamento, alto e basso. Punto di partenza reale per i visitatori saranno invece i luoghi della libertà: quelli delle prime uscite, degli studi, della crescita, del lavoro. Da Montesanto — la zona dove presumibilmente arrivano con la metro, quando per la prima volta le due ragazze insieme agli amici si allontanano dal rione —, ci si introduce lungo la Pignasecca e da lì verso l’asse di Toledo, proseguendo fino a via Chiaia, la strada dei ricchi e dei negozi lussuosi, arrivando all’altezza del ponte di Chiaia, che collega la zona di San Carlo alle Mortelle con la collina di Pizzofalcone. Il tour prosegue ancora verso palazzo Cellammare — superba dimora storica che ospitò artisti del calibro di Goethe, Torquato Tasso, Caravaggio, Angelica Kauffmann, Casanova, Basile, Caccioppoli —, per arrivare fino a piazza dei Martiri, dove il racconto colloca il grande negozio di scarpe dei Solara, e giù fino a via Caracciolo, la strada che affaccia sul mare.

Prenotatevi compilando il modulo qui sotto

rimani in contatto con noi

Abbonati adesso e ricevi newsletter settimanali con materiale didattico, nuovi corsi, post interessanti, libri popolari e molto altro ancora!